Digital Marketing: interessanti spunti da un seminario organizzato da Digital for Business

Come avranno notato coloro che leggono regolarmente questo blog, solitamente non scrivo articoli su una specifica azienda e sulle sue iniziative. Ma come è già accaduto in altre occasioni in alcuni dei miei precedenti post, visto il mio interesse personale per l’argomento che ora tratterò nelle prossime righe e la competenza con cui è stato trattato, farò un’eccezione a questa mia linea.

In questi mesi ho avuto modo di conoscere la realtà di Alter Solution dapprima attraverso il Dottor Marco Morandi ed in seguito avendo un contatto diretto con il suo C.E.O. nonché fondatore Dottor Flavio D’annunzio. Comparsa sul mercato dieci anni fa, la mission di Alter Solution è la realizzazione di soluzioni informatiche innovative ed efficaci rivolte al processo commerciale dell’area Sales & Marketing delle aziende farmaceutiche. La sensazione principale che trasmette il suo ambiente è un misto fra l’innovazione e il dinamismo, ed è proprio grazie a queste caratteristiche che ha visto la luce Digital for Business, una nuova realtà proiettata a fornire servizi innovativi di digital marketing in ambito pharma & healthcare partendo dalla già solida esperienza di Alter Solution.

Ho potuto tastare l’innovatività di questo piccolo ma nel contempo intraprendente gruppo lo scorso 10 aprile, in occasione del Seminario dal titolo “Alla scoperta dei gruppi Linkedin come strumento efficace di marketing e comunicazione nel mercato farmaceutico” organizzato proprio da Digital for Business. L’incontro, aperto da un breve intervento introduttivo di Flavio D’Annunzio, ha visto la partecipazione come relatori di Marco Morandi (Business Operation Manager di Digital for Business), Luigi Caterino (C.E.O. di Inuvance, società leader nello sviluppo, commercializzazione e distribuzione di prodotti nel canale farmaceutico) e Gaetano Falcone (Entrerprise Relationship Manager di Linkedin).

Per avere una visione approfondita di come sia stato sviluppato e trattato il tema del seminario, vi invito a consultare i link delle fonti riportate in fondo al presente intervento, dai quali sarà possibile accedere alla pagina ad esso dedicata dal blog di Digital for Business e alle presentazioni caricate su Slideshare relativamente ad ogni singolo intervento. L’intento del mio intervento odierno è quello di sottolineare tre passaggi che mi hanno particolarmente colpito nei tre interventi sopra citati:

  • il primo è stato espresso durante la presentazione del Dottor Morandi: oggi si sta gradualmente imponendo il Marketing 3.0, vale a dire un nuovo paradigma dove la comunicazione non è più guidata autonomamente dall’azienda ma è implementata in collaborazione con i cliente e gli altri stakeholders. In questo nuovo scenario il brand assume un ruolo di secondo piano in quanto non assume più il solo ruolo di proposta di valore, ma sta gradualmente divenendo una piattaforma di azione;
  • il secondo aspetto che vorrei evidenziare è stato espresso dal Dottor Caterino: l’essere molto presente sui social networks ma non gestire questa presenza rischia di avere effetti molto negativi. La sempre crescente importanza che le aree del digital marketing e della social communication stanno assumendo di anno in anno richiedono capacità e professionalità sempre maggior in grado di gestire una funzione aziendale ormai di carattere strategico. Tuttavia, ad oggi è evidente come la maggior parte delle imprese non abbia ancora compreso questa nuova realtà vista la scarsa cura che dedicano alla loro presenza sui social networks;
  • il terzo ed ultimo passaggio è in realtà un insieme di numeri: le cifre dei medici che hanno creato un loro profilo su Linkedin rese note dal Dottor Falcone durante il suo intervento (solo per fare qualche esempio: 5.600 pediatri, 6.700 ntrizionisti e 20.000 farmacisti). Per quanto non sia possibile sapere quanti di questi profili siano compilati in maniera qualitativamente accettabile, è indubbio che questi numeri non fanno altro che confermare non solo un sempre crescente tasso di utilizzo di tecnologie informatiche da parte della classe medica italiana, ma anche una sua presenza assolutamente non trascurabile sui social networks.

Già solamente con questi tre aspetti (uno strategico, uno di metodo e uno quantitativo) è possibile comprendere come l’innovazione digitale sia oramai una realtà con cui le aziende sono costrette a confrontarsi pena la loro sopravvivenza futura, soprattutto in ambito pharma & healthcare. E aziende come Digital for Business sono i catalizzatori di questo processo di rinnovamento, testimoniando anche come imprese di piccole dimensioni ma dotate di una forte spinta innovativa possano essere un fattore di modernizzazione, anche attraverso l’organizzazione di eventi importanti come quello sui gruppi Linkedin a cui ho avuto il piacere di assistere e qui commentare.

Dino Biselli

 

Fonti principali
Blog di Digital for Business
Presentazione del Dottor Marco Morandi
Presentazione del Dottor Luigi Caterino
Presentazione del Dottor Gaetano Falcone

Rispondi