La spesa sanitaria delle regioni e il focus sulla farmaceutica

In molti dei miei interventi ho sempre sostenuto che l’attuale livello della spesa sanitaria pubblica in Italia presa nel suo complesso se rapportata al PIL è pienamente in linea con la media dei paesi OCSE ed è più bassa rispetto a quella di altri grandi paesi europei come la Germania e la Francia. Attraverso alcuni di questi miei contributi ho anche tentato di dimostrare che la spesa sanitaria pubblica è attualmente in calo, ma con la pubblicazione dello studio intitolato “Andamento della spesa Sanitaria nelle Regioni – Anni 2008-2013” redatto da Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali), è possibile comprendere ancora meglio che, facendo riferimento alle cifre assolute, il calo della spesa sanitaria ha avuto inizio a partire dal 2010, anno in cui la spesa si è attestata su di una cifra pari a 112,6 miliardi di Euro, per arrivare agli 111,6 miliardi di Euro del 2013.

Tali dati non fanno che confermare ulteriormente che il controllo della spesa messo in atto negli ultimi anni sta iniziando ad ottenere dei risultati, anche se ciò sta mettendo in difficoltà alcune regioni rispetto alle altre nell’erogazione dei servizi sanitari. Infatti, è innegabile che le regioni sottoposte ai cosiddetti piani di rientro abbiano dovuto (e nella maggior parte dei casi debbano tuttora) compiere sforzi maggiori nell’attività di contenimento della spesa. Non a caso, nel periodo 2010-2013 le riduzioni maggiori si sono verificate in Campania (-2,04% di media annua), Calabria (-1,72%), Liguria (-1,42%) e Lazio (-1,34%). Al contrario, la Provincia Autonoma di Bolzano, la Provincia Autonoma di Trento e la Lombardia hanno visto crescere la loro spesa con un media annua pari rispettivamente a +1,82%, +1,67% e +1,11%.

Nel documento vengono inoltre riportati anche i conti economici delle singole regioni relativi a tutti gli anni presi in considerazione dallo studio, e analizzando quelli relativi al 2013 si constata che in tale anno c’erano ancora ben otto regioni che presentavano dei disavanzi di gestione nei loro bilanci; tali regioni sono: Lazio, Liguria, Molise, Calabria, Piemonte, Puglia, Sardegna e la Provincia Autonoma di Bolzano. Altre informazioni fornite per ogni singola regione riguardano la composizione della spesa: in pratica i costi del Conto Economico sono stati riclassificati per poterli poi aggregare in cinque grandi categorie: Prodotti Farmaceutici ed Emoderivati, Beni e Servizi, Farmaceutica Convenzionata, Servizi esterni, Personale dipendente e convenzionato.

Prendendo in considerazione solamente le voci relative alla spesa farmaceutica, in tutte le regioni si riscontra un costante aumento (con differenti tassi di crescita e con un diverso peso su ogni singolo conto economico) della spesa per i Prodotti Farmaceutici ed Emoderivati, a cui si contrappone un calo generale e altrettanto costante della spesa per la Farmaceutica Convenzionata.

Queste tendenze dovrebbe essere confermata anche per il 2014, come evidenziato dall’analisi del mercato farmaceutico italiano effettuata da IMS Health e relativa all’anno appena trascorso: il mercato farmaceutico infatti è sì cresciuto del 3% a valori, ma le vendite in farmacia hanno registrato una leggera contrazione per ciò che riguarda i farmaci con ricetta e quelli di automedicazione, mentre i farmaci di libera vendita hanno riportato una crescita. La vera protagonista di questo incremento è stata la spesa farmaceutica ospedaliera, ed in particolare la distribuzione diretta che ha registrato un aumento dell’1% a volumi a cui è corrisposto un aumento del 5% a valori. Da segnalare, al costante crescita il canale della Distribuzione per nome e per conto (DPC) che ha registrato una crescita del 26% raggiungendo un valore pari a 1,5 miliardi di Euro.

Ciò significa che le Regioni dovranno procedere ad effettuare ulteriori risparmi su altre voci di spesa per poter cercare di raggiungere e/o mantenere l’equilibrio di bilancio nei prossimi anni.

Dino Biselli

 

Fonti Principali
Andamento della spesa Sanitaria nelle Regioni – Anni 2008-2013 – Agenas
AboutPharma – Agenas: cala la spesa sanitaria corrente nazionale
AboutPharma – Farmaci, nel 2014 cresce la spesa
Quotidianosanita.com – Dossier Agenas sulla spesa sanitaria

Rispondi