Gli ospedali italiani su Doveecomemicuro.it


Voglio incominciare questo contributo con un’autocritica a quanto riportato in un mio post precedente (Gli ospedali italiani e Big Data), scritto quando MioPharma Blog era già un progetto avviato ma aveva a malapena superato i sei mesi di vita: nel marzo 2014 ho accolto con molto favore, e vista la situazione attuale anche troppo, lo sviluppo e la messa on line del sito Dovesalute da parte del Ministero della Salute.

Le intenzioni allora dichiarate dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin erano buone e i presupposti incoraggianti: in poco tempo è stata realizzato il sito web di quello che nelle parole del Ministro doveva essere “il Tripadvisor degli ospedali italiani”, e vi sono stati caricati i dati degli IRCCS in quanto già disponibili presso il ministero, in attesa che le Regioni trasmettessero i dati relativi alle strutture ospedaliere presenti sul proprio territorio. Ed è proprio a questo punto che tutto il progetto sembra essersi arenato: infatti ad oggi risultano essere presenti i dati relativi ad un totale di 65 strutture ospedaliere mentre delle altre non se ne sa nulla e non sono state più fornite informazioni né sullo stato di avanzamento dei lavori né su ulteriori implementazioni del sito.


Tuttavia, al contrario del settore pubblico che non sembra in grado di offrire un servizio efficiente, alcuni soggetti privati hanno avviato e realizzato dei loro progetti di elencazione e valutazione di strutture sanitarie pubbliche e private. In particolare, il portale Doveecomemicuro.it offre un servizio che non si limita non solo all’individuazione delle strutture ospedaliere e dei centri di cura attraverso una funzione di ricerca che permette di ottenere i risultati desiderati attraverso la selezione delle parti del corpo, delle strutture sanitarie, delle prestazioni offerte, e degli indicatori di performance, ma offre anche un sistema di valutazione dei vari centri proprio basato proprio su questi KPI.

Pertanto, non solo si possono ottenere delle informazioni relative alle strutture ospedaliere, ai servizi generali e logistici da queste offerte, al tipo di reparti in esse presenti, alle prestazioni sanitarie che è possibile effettuare, e poter esprimere una propria valutazione sul personale, la pulizia, l’accessibilità, etc. Ma per tutta una serie di patologie è anche possibile confrontare la performance di una determinata struttura con la media della performance delle altre strutture presenti in Italia e con gli standard internazionali. Tali indicatori sono il frutto di una preliminare revisione dei dati relativi alla qualità assistenziale delle strutture sanitarie italiane disponibili attraverso le fonti pubbliche rese consultabili da enti pubblici e privati. In seguito si è provveduto ad individuare le misure della qualità assistenziale da includere nel portale facendo riferimento a tre criteri: la validità scientifica, l’espressività dei fenomeni, e la fattibilità operativa.

Per ogni indicatore vengono presi poi in considerazione quatto livelli di qualità

  • Efficacia: le prestazioni clinico-assistenziali offerte consentono di ottenere i risultati attesi per quanto riguarda la salute dei pazienti;
  • Sicurezza: prevenzione e/o esclusione di eventi avversi , oppure miglioramento dei risultati, da parte delle prestazioni clinico-assistenziali offerte;
  • Appropriatezza: i bisogni clinici dei pazienti incontrano prestazioni clinico-assistenziali adeguate;
  • Competenza: Preparazione del personale ad affrontare determinati bisogni clinici. A tale livello di qualità è stato attribuito come principale indicatore il volume di prestazioni offerte per una determinata patologia.

Allo scopo di consentire una migliore comprensione degli indicatori, per ognuno di essi viene indicato quale fra i quattro livelli di qualità sopra descritti lo rappresenta meglio.

Il progetto di Doveecomemicuro.it è chiaramente in continuo aggiornamento: in esso non sono ancora disponibili tutte le strutture sanitarie italiane (ad oggi sono presenti 1372 centri) e la metodologia utilizzata per la valutazione delle performance è periodicamente perfezionata ed aggiornata. Tuttavia, tale progetto rappresenta uno dei più completi ed approfonditi presenti sul web e sopperisce al meglio alle pecche informative e divulgative che le istituzioni pubbliche, nonostante i proclami e i fondi stanziati ed impiegati, continuano a perpetuare.

Dino Biselli


Fonti Principali
Aboutpharma

Rispondi