Frontiers Health 2017: Healthcare meets Innovation

 Frontiers Health 2017

Due giorni intensi tutti dedicati all’innovazione digitale in ambito salute: ecco cosa è stata in estrema sintesi l’edizione 2017 di Frontiers Health, il principale evento annuale dedicato alla digital health che si è tenuto a Berlino il 16 e 17 novembre. Una manifestazione di successo alla quale hanno partecipato più di 400 protagonisti coinvolti a vario titolo nella digital innovation in ambito healthcare

Healthcare meets Innovation

Il motto dell’edizione 2017 di Frontiers Health, l’appuntamento con l’innovazione tecnologica e digitale dedicata alla mondo della sanità e delle Life Sciences, che ha avuto luogo il 16 e il 17 novembre a Berlino, rappresenta in pieno lo spirito che ha contraddistinto tutte le attività legate a questo importante evento. Infatti, nonostante ognuna delle due giornate di Frontiers Health sia stata caratterizzata da un differente filo conduttore, il tema dell’innovazione digitale in ambito sanitario è stato l’assoluto protagonista dell’intera manifestazione.

La prima giornata è stata incentrata sulle nuove tendenze e le iniziative innovative che stanno contraddistinguendo la digital health: fra i momenti più interessanti di tutti quelli che l’hanno caratterizzata sono da segnalare:

  • Startup Discovery, sessione di presentazioni delle startup più interessanti fra tutte quelle dedicate alla digital health a livello continentale e mondiale;
  • Transforming Pharma, sessione introdotta da Paul Tunnah – CEO di pharmaphorum media, che ha visto l’illustrazione di case histories di digital innovation da parte di alcune delle più importanti multinazionali farmaceutiche (con interventi di: Francesco Acanfora, Head of Digital Innovation & Services presso Menarini Group; Eugene Borukhovich, Global Head, Digital Health Innovation presso Bayer; Fiona Cook e Steffen Kurzawa di Sandoz International; Lana Ghanem, Managing Director presso Hikma Ventures; John Gordon, Head of Digital, Internal Medicine, International Developed Markets presso Pfizer Ltd.);
  • i panel Will M&A be the key to scaling Digital Health? e Meet the Game Changers nei quali si è discusso su come l’ecosistema della salute stia mutando e sul come investitori e startup di grandi dimensioni si stiano adattando a questo cambiamento.

Nella seconda giornata si è discusso delle sfide e delle opportunità che già oggi contraddistinguono la digital health: il suo impatto sui sistemi sanitari, il suo rapporto con l’etica, le prospettive nella diagnosi e nella cura. Ma il vero evento che ne ha caratterizzato i lavori è stata la presentazione della Digital Therapeutics Alliance, una nuova società il cui scopo è il miglioramento della qualità nell’assistenza sanitaria grazie all’integrazione e all’utilizzo di terapie digitali clinicamente validate. Le parole di Pierre Leurent, CEO di Voluntis e Presidente del Consiglio di Amministrazione di DTA, illustrano al meglio quale sia l’intento principale di questa nuova iniziativa:

Le terapie digitali rappresentano l’avanguardia nella nuova era dell’healthcare. Siamo entusiasti di rappresentare, in questo ambiente in rapida evoluzione, le terapie digitali, grazie alla collaborazione con operatori sanitari, associazioni pazienti, providers, società di assicurazione sanitarie, aziende farmaceutiche e tech companies.

Detto ciò, è difficile descrivere tutte le attività che hanno caratterizzato questi due giorni di Frontiers Health. L’esposizione di tutto ciò che è stato illustrato e trattato nei vari workshop e durante le numerose presentazioni che hanno avuto luogo durante l’intera conferenza meriterebbe un tale approfondimento che purtroppo non riesce a trovare uno spazio adeguato in un singolo post. Per offrire un metro di misura sll’importanza che Frontiers Health ha acquisito nel panorama della digital health globale è sufficiente un semplice dato: quest’anno Frontiers Health ha offerto una possibilità di incontro e confronto ad oltre 400 tra esperti internazionali, innovatori di settore, manager delle principali aziende farmaceutiche, imprenditori, compagnie assicurative, startup e investitori.

Inoltre, le parole di Roberto Ascione, CEO di Healthware International e Conference Chairman di Frontiers Health, illustrano al meglio quali sono i fattori che hanno permesso a Frontiers Health di accreditarsi come una delle principali manifestazioni internazionali dedicate alla digital health:

Frontiers Health è subito diventata una delle principali conferenze internazionali sulla digital health, grazie al mix unico di partecipanti e relatori (fondi di investimento, aziende del settore life science, hub innovativi, assicurazioni, startup), offrendo una piattaforma unica di discussione su come le innovazioni nei diversi ambiti stanno convergendo, trasformando così il settore salute. Qualsiasi storia di successo nata dalla conferenza sarà un ottimo risultato per ognuno dei partecipanti che avrà contribuito attivamente a questo viaggio straordinario.

Parole che trovano riscontro nello spirito che si è respirato in entrambe le giornate: fiducia nel futuro, curiosità, spirito di iniziativa, passione per la ricerca, confronto e, soprattutto, collaborazione. Tutti fattori che sicuramente caratterizzeranno l’edizione 2018 di Frontiers Health che avrà luogo sempre a Berlino nei giorni 15 e 16 Novembre.

 

Dino Biselli

 

Fonti Principali
Frontiers Health

Rispondi